MEO-CAMUZET

La storia della tenuta risale a più di quattro secoli fa, prima alla famiglia Méo a Vosne-Romanée, poi alla famiglia Camuzet con Etienne Camuzet, proprietario di una tenuta di 3 ettari ai piedi dello Château du Clos-de-Vougeot. Jean Méo, nipote di Etienne, divenne erede della tenuta nel 1959. Lavora al fianco di Henri Jayer, suo mentore in termini di coltivazione e vinificazione. 1981: il Domaine Camuzet diventa Méo-Camuzet. Anche Jean Méo mantiene il nome dello zio. Le prime annate con questo nome vengono imbottigliate nel 1983. Molto impegnato con i suoi impegni politici, in particolare con il generale de Gaulle e la gestione dell'Union Générale des Pétroles, ripone la sua piena fiducia in Henri Jayer. Jean-Nicolas, uno dei figli di Jean Méo, prese in mano le redini dell'azienda nel 1989 e produsse la sua prima annata. Visto il grande successo, soprattutto in America, ha creato parallelamente una società commerciale: Méo-Camuzet Frères et Sœurs, accompagnata dalle sue due sorelle.

Posizione geografica della tenuta

Oggi, la tenuta Méo-Camuzet si trova negli eccezionali vigneti della Côte de Nuits. Estati calde e autunni secchi sono le caratteristiche del clima continentale della Borgogna. Jean-Nicolas lavora su terroir unici con denominazioni Premiers Crus e Grands Crus riconosciute come Échezeaux, Richebourg, Chambolle-Musigny, Vosne-Romanée e Nuits-St-Georges.

I vini della tenuta

Il vigneto di Méo-Camuzet è piantato con una maggioranza di uve Pinot Noir e Chardonnay, per un totale di oltre quindici ettari. Con questi vitigni, la tenuta produce Borgogna profumati che sbocciano nel tempo. Sul terroir Vosne-Romanée, i vini offrono una polpa morbida e tannini croccanti. Per quanto riguarda Clos-de-Vougeot, la polpa è generosa e una bella freschezza persiste al palato. Il terroir di Richebourg rimane molto intenso, con frutta candita e una profondità che gli conferisce un grande potenziale.

Lire la suite...

There are 29 products.

Mostrando 1-18 di 29 element(s)