DOM PERIGNON

La Maison Dom Pérignon parla di sacro e di ricerca dell'assoluto. La sua storia è quella della creazione dello champagne da parte di Dom Pierre Pérignon. Il monaco creò il primo vino di champagne nel 1668 nell'abbazia di Hautvillers, a nord di Épernay. Il suo obiettivo era quello di produrre il miglior vino del mondo. Lo champagne Dom Pérignon è nato da standard esigenti.

Da allora, i successori di Dom Pierre Pérignon hanno perseguito senza sosta questa ricerca dell'eccellenza. Oggi la maison prospera all'interno del gruppo Moët et Chandon (LVMH). Ed è Vincent Chaperon, il Maestro di Cantina, che continua a creare i migliori champagne del mondo secondo i principi di Dom Pierre Pérignon.

Posizione geografica di Dom Pérignon

I vigneti di Dom Pérignon si estendono per 1.250 ettari tra la Montagne de Reims e la Valle della Marna. Le parcelle riflettono l'ambizione di Dom Pierre Pérignon: sono quelle dei 17 Grands Crus e di un Premier Cru dei vini di Champagne. Le uve sono Pinot Noir e Chardonnay.

Protette dai venti freddi dalla foresta di Reims, le viti beneficiano del terreno gessoso tipico della Champagne e di un clima semi-continentale. Ogni parcella viene lavorata per preservarne il carattere e favorirne l'espressione. Le uve sono rigorosamente selezionate in funzione della perfezione.

I vini della Maison Dom Pérignon

I vini Dom Pérignon sono vini d'annata. Uno champagne millesimato viene assemblato con le migliori uve dell'anno e una selezione di circa dieci vini di riserva. Gli champagne Dom Pérignon sono conservati in cantina per 8 anni. Secondo il manifesto della casa, un millesimato deve rispettare 10 principi di creazione. In alcuni anni, le annate non sono state dichiarate!

Le annate Dom Pérignon (gamma Vintage) sono disponibili in due cuvée: bianco e rosé. La maison offre anche la versione Plénitude, che corrisponde all'invecchiamento prolungato dei vini vintage di Champagne.

Lire la suite...

There are 2 products.

Mostrando 1-2 di 2 element(s)